Manifesto PDF Print E-mail
Written by Riccardo Migliari   
Friday, 11 June 2010 09:40

 

Un manifesto per il rinnovamento della GD

A cura di Riccardo Migliari1 e Laura De Carlo2
1_Ordinario di Fondamenti e Applicazioni di Geometria Descrittiva alla ‘Sapienza’ Università di Roma
2_ Ordinario di Disegno alla ‘Sapienza’ Università di Roma

 

 

Alcuni docenti della ‘Sapienza’ lavorano da diversi anni ad un progetto di rinnovamento degli studi e dell’insegnamento della geometria descrittiva. Questa attività si concretizza in ricerche di natura teorica ed esperienze didattiche, sviluppate tanto nella Scuola di Dottorato romana, quanto nei primi anni dei corsi di Laurea di Architettura e Disegno industriale.

Il progetto nasce dalla necessità di integrare la classica scienza della rappresentazione con le moderne tecniche di rappresentazione digitale, conservando e ampliando il patrimonio culturale ereditato dai secoli scorsi.

 

Il rinnovamento della GD si fonda sui seguenti presupposti

  • L’analisi della evoluzione storica della disciplina dimostra che, dalla metà del Novecento i poi, gli unici avanzamenti della disciplina sono legati al campo sperimentale del disegno. I pochi contributi originali di natura teorica, come quelli dati da Fasolo, Saccardi e pochissimi altri, costituiscono, purtroppo un’eccezione.

  • La medesima analisi mostra l’importanza che il disegno ha avuto, in quanto metodo sperimentale, non solo per la GD ma per la geometria in generale.

  • L’avvento della rappresentazione digitale ha messo a disposizione degli studiosi uno strumento capace di:
    - esprimere in modo sintetico problemi che, nella storia, è stato possibile sviluppare solo per via analitica;
    - generare grafici nello spazio;
    - generare grafici con una accuratezza cento volte maggiore;
    - produrre immagini di qualità superiore (dinamismo, chiaroscuro, interattività etc.).

  • Come afferma Gaspard Monge, la GD ha due privilegiati campi di applicazione:
    il primo è rappresentare con esattezza, su disegni che hanno solo due dimensioni, gli oggetti che ne hanno tre e che sono suscettibili di una definizione rigorosa;
    il secondo è dedurre dalla descrizione esatta dei corpi tutto ciò che segue di conseguenza dalle loro forme e dalle loro posizioni reciproche; in tal senso è un mezzo per la ricerca della verità scientifica e offre esempi perpetui del passaggio dal noto all’ignoto…
    il primo scopo è oggi egregiamente assolto per mezzo delle macchine;
    il secondo non può essere assolto per mezzo delle macchine, tuttavia le macchine rappresentano per il ricercatore un potente mezzo di indagine e di scoperta.

Il rinnovamento della GD si attua attraverso le seguenti iniziative

§ L’introduzione della modellazione informatica tridimensionale tra i metodi della Geometria descrittiva nelle forme della rappresentazione matematica e della rappresentazione poligonale, la prima per il controllo metrico, la seconda per il controllo formale degli oggetti rappresentati.

§ L’analisi, critica, delle prestazioni della rappresentazione digitale: tracciamento nello spazio, accutarezza, rappresentazione matematica coerente con le funzioni studiate (grado delle equazioni) etc.

§ Lo studio degli algoritmi che sono alla base delle procedure digitali e del loro rapporto con le teorie storiche dalle quali discendono.

§ La rilettura teorica dei problemi classici e la loro sperimentazione con la rappresentazione digitale.

§ La proposta di nuove procedure che tengano conto dei mezzi digitali disponibili.

§ La definizione e l’adozione di un glossario unificato (ad esempio: rappresentazione digitale in luogo di modellazione informatica e quant’altro).

 

Le iniziative che abbiamo descritto e segnatamente quelle che riguardano la rilettura dei classici per mezzo degli strumenti digitali, l’ottimizzazione di nuove soluzioni di generale applicazione, l’unificazione del glossario, non sono tali da poter essere sviluppate in un ambito ristretto, ragion per cui i relatori di questo manifesto invitano i colleghi degli altri Atenei italiani a discuterlo e a sottoscriverlo per partecipare concretamente al progetto di rinnovamento della geometria descrittiva.

 

Firenze, 17, 18, 19 Aprile 2008

 

Last Updated on Friday, 11 June 2010 09:46
 
Joomla template by a4joomla